Ottimizzazione SEO: cosa significa?

ottimizzazione SEO

In cosa consiste il mio lavoro di ottimizzazione SEO? Nonostante i miei clienti si fidino di me, quando gli spiego la mole di lavoro che si cela dietro al posizionamento del loro sito stentano a credermi e, soprattutto, fanno fatica a capirne il funzionamento generale.
Quindi, senza addentrarmi nei dettagli tecnici, in questo articolo illustro gli step che compio per rendere un sito visibile su Google.

Ma cosa significa ottimizzare il sito ai fini della SEO?

Per ottimizzazione SEO (Search Engine Optimization) si intende un sito web che "piace" a Google e che quindi appare in alto nei risultati di ricerca.
Un sito è ben posizionato quando appare tra i primi 10 risultati, ovvero sulla prima pagina di Google. Sono in pochi quelli che arrivano fino alla seconda o, addirittura, alla terza pagina.

Domanda: come faccio a vedere se il mio sito ha una buona ottimizzazione SEO?

Niente di più facile. Per vedere se io (o qualche mio collega) ho svolto bene il mio lavoro, basta aprire Google e digitare la parola-chiave prescelta!

Quali sono gli step per ottimizzare un sito ai fini SEO?

  1. Verifica e correzione di eventuali problemi a livello di HTML
    Controllo il codice HTML per verificare che sia scritto bene. Nel caso abbia qualche problema, lo correggo.
  2. Scelta delle parole chiave
    Le parole-chiave sono le parole che l'utente digita su Google per cercarti.
    La scelta delle parole chiave (dette keywords) è un operazione delicata e da effettuare con grande attenzione, perchè non è detto che la parola-chiave che utilizzeresti tu per cercare la tua attività sia quella più usata dagli utenti.
    Io inizio con l'analizzare la tua azienda e la concorrenza (competitors) per poi definire gli obbiettivi da raggiungere.
    A questo punto faccio un elenco delle parole-chiave più adatte, tramite l'utilizzo di appositi strumenti.
    Tolgo dall'elenco quelle parole che ti metterebbero in concorrenza con troppe altre aziende perchè significherebbe perdere tempo per ottenere dei risultati di ottimizzazione SEO incerti: è molto meglio concentrarsi su parole chiave simili ma che su Google hanno meno concorrenti.
  3. Ottimizzazione SEO delle pagine del sito in base alle parole chiave scelte
    Una volta scelte e approvate le keywords, modifico ogni pagina del sito in modo che appaia su Google digitando quella parola chiave scelta.
    Questo punto sembra semplice ma invece implica ore e ore di lavoro e studio per sistemare il codice e i contenuti del sito.
  4. Aumento dell'importanza del sito agli occhi di Google
    Significa aumentare il numero di link in entrata, cioè i siti inerenti che puntano al nostro sito. Mi occupo di creare questi collegamenti e ti dò suggerimenti in modo che tu possa farlo da solo.
  5. Attendere
    Dopo 30 giorni circa dalla pubblicazione del sito ottimizzato, si inizieranno a vedere i primi risultati del lavoro svolto. Nel caso non siano come li volevo, correggo il tiro e ripubblico il sito.
  6. Analizzare i risultati ed esserne felici insieme 😉
    Questo è il passo che permette chiaramente di verificare se ci sono stati dei risultati o meno. Come dicevo, ti basta andare su Google e verificare l'ottimizzazione SEO digitando le parole-chiave precedentemente scelte insieme.
    Poi, grazie alle statistiche delle visite del sito, faccio un report che confronta il numero delle visite PRIMA e DOPO il mio lavoro di SEO. Semplice, no?
    Ovviamente ti accorgerai che il tuo sito va bene soprattutto dall'aumento delle richieste di contatto e dal fatto che il tuo shop online venderà molto di più!
  7. Mantenere i risultati ottenuti
    Niente è eterno, tanto meno il posizionamento del tuo sito.
    Occorre regolarmente (ogni 1-2 mesi) monitorare i risultati ottenuti e correggere eventuali perdite di posizioni. Ma non spaventarti, è un lavoro di "consolidamento" che richiede sforzi minori rispetto a quello fatto all'inizio.

Conclusioni

Il posizionamento sui motori è un lavoro lungo e complesso che richiede un mix di tecnica e fantasia e prima di apprezzarne i primi risultati occorre aspettare 2/4 mesi.
Poi, però, lo sforzo viene ripagato da un incremento di contatti, di vendite e quindi di guadagni.

Lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *