SEO & SEM

Search engine optimization, per essere primi su Google

Stai cercando qualcuno che ti faccia apparire in alto su Google?
Sei nel posto giusto!

Chi di voi vuole sapere come fare per essere primi su Google.. alzi la mano!

Quando, anni fa, ho iniziaprimi su Googleto a fare questo lavoro, l'aspetto del posizionamento sui motori era molto più semplice di oggi. Inoltre essere primi su Google non era un'esigenza così sentita.
Ricordo, ad esempio, di un'azienda di metalli che, per curiosità, aveva deciso di provare il mio servizio di indicizzazione.
I risultati furono impressionanti: nel giro di qualche mese il sito era primo su diversi motori e con parecchie parole-chiave. L'azienda, colta di sorpresa, non riusciva a far fronte a tutte le richieste di preventivo pervenute ed il titolare mi guardava come se fossi.. un unicorno! :-).

La differenza tra SEO e SEM

Oggi è cambiato tutto, le imprese hanno capito l'importanza che riveste la SEO (search engine optimization) e sono loro stesse a chiedermi il famoso posizionamento sulla prima pagina di Google.
Inoltre, parallelamente alla SEO, è cresciuto anche l'aspetto del SEM (search engine marketing), ovvero le campagne promozionali a pagamento che permettono di ottenere una visibilità immediata sia su Google che sui social network, senza dover attendere i tempi che il SEO per funzionare impone.
Quando faccio SEM, quindi, mi occupo di creare e monitorare le pubblicità a pagamento e di aggiornare e coordinare le varie pagine sui social (Google+, Facebook, LinkedIn, Instagram..).

SEO e SEM sono gli ambiti web che più mi stimolano e mi affascinano (lo so, ognuno ha i suoi problemi!) e che in questi anni mi hanno dato le soddisfazioni maggiori, forse proprio perchè forniscono risultati misurabili ed incontestabili.

Ma come si fa ad essere primi su Google?

essere primi su GoogleI fattori che Google considera rilevanti ai fini del posizionamento sono circa 200.

Tra questi, i più importanti sono:

  1. la qualità dei testi (ovvero Google apprezza i contenuti interessanti, senza errori ortografici e non scopiazzati da altri siti)
  2. Se una certa parola-chiave è presente nel Titolo della pagina
  3. Se una certa parola-chiave è presente nella Descrizione della pagina
  4. Se una certa parola-chiave è presente nel Nome della pagina
  5. Se una certa parola-chiave è presente tra il Nome delle immagini presenti su quella pagina
  6. La quantità ma soprattutto la qualità di link in entrata
  7. Se il codice html con cui è scritto il sito è corretto
  8. Se il sito è veloce da scaricare
  9. Se le immagini sono ottimizzate

La bella notizia che non sapevi

Sono contenta di dirti che i punti n.1,2,3,4 e 5.. sono alla tua portata, li puoi sistemare tu autonomamente!

Punto n.1

La prima regola per essere primi su Google è quella di avere un sito interessante, ricco di spunti originali e di contenuti che servano DAVVERO a chi li sta leggendo e non siano scritti per "farti bello" agli occhi degli altri.
Quindi via libera alla sezione blog del tuo sito in cui raccogliere la tua esperienza, i tuoi eventi e i tuoi valori per raccontare ciò che veramente sei e ciò che vi distingue dagli altri.
Se Google vede che hai un sito con delle informazioni utili che non si possono trovare da nessun'altra parte, ti premia portandoti in alto.

Punti n.2, n.3 e n.4

essere primi su Google FirenzeQuando inserisci sul tuo sito un nuovo articolo, gli devi dare un Titolo e una Descrizione.
Inserisci la stessa parola-chiave sia nel Titolo che nella descrizione.

Ad esempio, io in questa pagina sto scrivendo un articolo su come essere primi su Google, quindi il titolo del mio articolo potrebbe proprio essere "Come fare per essere primi su Google" (n.1 rosso nell'immagine a fianco). Poi metto nella Descrizione esattamente la stessa frase (n.2 rosso nell'immagine a fianco). Stesso discorso per il contenuto vero e proprio dell'articolo, che deve anch'esso contenere da qualche parte la frase esatta "Come fare per essere primi su Google".

Inoltre, a volte puoi anche scegliere che nome dare alla Pagina. Quindi io anche qui inserirò "essere-primi-su-google" (n.3 rosso nell'immagine a fianco). Come avrai notato, qui è meglio non inserire degli spazi ma mettere al loro posto dei trattini.

Come vedi dall'immagine, questi campi che ho inserito appariranno quando su Google qualcuno cerca con quel termine esatto, ancor prima che il visitatore arrivi sul nostro sito. Quindi sono campi molto importanti.

Punto n.5

Lo stesso discorso vale per il nome delle immagini che inseriremo nell'articolo del nostro blog. Non chiamare la tua immagine 0100854.jpg.. orrore! Molto meglio "essere-primi-su-google.jpg" (anche qui attenzione a non inserire spazi nel nome), no?

Punti n.6, n.7, n.8...

Questi punti sono più tecnici e quindi se vuoi approfondire il discorso ti consiglio di chiedere ad un esperto di SEO.

Conclusioni

I suggerimenti che ti ho fornito ti possono aiutare davvero a scalare parecchie posizioni sul più usato motore di ricerca del mondo.
Quindi scrivi, scrivi e scrivi e vedrai che otterrai dei risultati che fino ad ora ti sembravano irraggiungibili.

Se invece parlare di queste cose ti ha fatto venire il mal di testa e credi che la soluzione migliore sia affidarsi ad un professionista..

..CONTATTAMI PER MAGGIORI INFO!